Creatività

Bambini e creatività nei servizi Baby360

FRANCESCA GENTI – MILANO (zona Pasteur)  – Tagesmutter Domus® n°310 dell’albo professionale – socia lavoratrice Baby360

Francesca Genti - esempi di creatività

STORIA DI UN PEZZO DI LEGNO – DI COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO DI CREATIVITÀ?

Nel mio nido Tagesmutter Domus® il pavimento è un parquet un po’ vecchio e scricchiolante, continuamente percorso dai passi dei cinque bambini di cui mi occupo: corse, capriole, salti, danze ogni giorno dal lunedì al venerdì.

Qualche settimana fa ho notato i piccoli assiepati e intenti a guardare il pavimento e a confabulare tra loro, li ho osservati con discrezione senza intervenire, trafficavano con le loro dita piccole e agili, ma siccome erano disposti a crocchio e io ero volutamente un po’ in disparte non riuscivo a capire cosa catturasse così intensamente la loro attenzione.

Poi l’illuminazione: stavano cercando di togliere una listarella di parquet un po’ sconnessa, la prima reazione istintiva è stata quella di intervenire, ma poi ha prevalso la curiosità di vedere se sarebbero riusciti nella loro impresa.

Un po’ collaborando e un po’ litigando alla fine ce l’hanno fatta:

“Tata!” ha urlato Luca vittorioso “c’è il telefono!”.

Effettivamente la listarella poteva somigliare a uno smartphone, da quel momento partono varie telefonate a parenti, animali e personaggi di fiabe, dove il mio unico intervento è stato quello di far sì che tutti potessero usare a turno il prezioso smartphone di legno.

Siamo andati avanti per un bel po’ quando un altro elemento ha attirato l’attenzione prima di Nora e poi degli altri bimbi del gruppo: lo spazio vuoto lasciato dalla listarella del parquet.

Quello spazio rettangolare e un po’ misterioso poteva certo diventare un comodo lettino per le alcune piccole bambole che sono a disposizione dei bimbi… e tra copertine, ninne nanne e “ultime telefonate”, la mattinata è filata in un baleno.

MARA BARRETTA – MONZA – Tagesmutter Domus® n°214 dell’albo professionale – socia lavoratrice Baby360

Barretta - esempi di creatività

Partiamo dal presupposto che loro hanno sempre ragione!

Naturalmente sto parlando dei bambini, di quegli “esserini” così speciali dotati di creatività, immaginazione e pensieri divergenti in quantità da vendere.

Siamo noi grandi che purtroppo abbiamo perso buona parte di tutti questi preziosi “super poteri”.

Se un bambino vede un aereo in un legnetto, lo vede veramente o un cavallo in una scopa o ancora una faccia in una macchia.

E’ tutto vero, esiste tutto!

Per noi “grandi” è molto difficile, ma abbiamo ancora una possibilità per riuscire a vedere tutto ciò che vede un bambino, questo è possibile se impariamo a guardare con il cuore prima che con gli occhi.

Per farlo dobbiamo mettere il naso sul pavimento o addirittura sdraiarci sulla schiena o sulla pancia, abbandonare ogni nostro pensiero “quadrato” e attendere con il cuore tondo e aperto.

Solo così, con pazienza e un po’ di esercizio ci possiamo avvicinare al loro mondo meraviglioso e scoprire tutta la creatività che contiene.

Oggi per esempio abbiamo giocato con la carta igienica.

Indovinate quanto ci ha messo la carta igienica a diventare neve?

E poi acqua in cui tuffarcisi?

E poi ancora cappelli, coperte e addirittura cibo da cucinare?

Oggi la loro creatività era gridata a squarcia gola, non era difficile da trovare.

Altre volte invece la creatività dei bambini si nasconde sotto al tappeto, è silenziosa, preziosa al punto da doverla nascondere.

Oppure sta tra le loro piccole dita, un po’ in disparte da tutto il resto.

È questa personalmente la creatività che mi piace di più, quella un po’ difficile da scovare.

Creatività per me e per i “miei” bambini non è portare a casa un bel lavoretto, la vera creatività di questi esserini a volte è appena palpabile e molto spesso effimera e io ho una grande fortuna ad esserne testimone.”

CRISTINA REALI – LODI – Tagesmutter Domus® n°407 dell’albo professionale – socia lavoratrice Baby360

Reali - esempi di creatività

Gli occhi dei bimbi non vedono quello che vede un adulto ed i loro comportamenti possono essere molto diversi da quelli attesi e possono aprire nuove possibilità anche all’adulto che li guarda.

Mi piace incoraggiare la loro spontaneità e creatività nel limite della sicurezza e rispetto degli altri nelle normali attività quotidiane.

Per esempio quando usciamo per passeggiare, una volta ci siamo fermati nel giardino condominiale.

Pensavo che fosse un luogo di scarse attrattive per bimbi nella fascia 1-2 anni.

E’ un giardino ordinato e curato, con un bel prato, degli alberi, alcune aiuole con piante e fiori ed uno spazio pavimentato per l’accesso ai box.

E… Sorpresa!

Una situazione di noia che permette di scoprire nuove possibilità e mettere in atto comportamenti diversi da quelli che mi aspettavo.

L’albero di ulivo è su una piccola collinetta che si può scalare, il piccolo sentiero di sassolini si può percorrere, nell’aiuola si trovano diverse specie di insetti e fiori e si ci può nascondere e rincorrere tra i cespugli, il portabici vuoto diventa una piccola palestra…

Senza contare che il giardino cambia in base alle stagioni e a seconda dei momenti della giornata si incrociano vicini diversi, si può trovare a terra un pezzo di plastica o carta portato dal vento che possiamo mettere nel bidone della raccolta differenziata corrispondente…

La realtà che ci circonda può fornire molti spunti educativi e a volte non serve inventare o progettare attività elaborate ma basta saper vedere la quotidianità con occhi nuovi per poter cogliere il bello, il buono e l’utile.

VALENTINA CITTA – MILANO – Babysitter BABY360 – socia lavoratrice Baby360

Citta - esempi di creatività

Come babysitter mi trovo in ogni momento della giornata ad osservare la creatività del bambino di cui mi occupo.

Il mio approccio è quello di dargli massima libertà di azione, proprio perché desidero che sia il bambino stesso a scoprire il mondo che osserva e che nella sua reazione si rispecchi la sua creatività.

Succede, anche, che sia io a fargli osservare qualcosa o che gli racconti una storia o che gli canti una canzoncina, ma lascio sempre al bambino la mossa successiva, guardando cosa gli suscitano le mie proposte, dandogli così libero spazio per esprimersi.

Gli fornisco degli input per creare nuovi giochi o situazioni fantastiche in cui il bambino ha un suo ruolo, io un altro, rigorosamente scelto dal bambino per me, in cui interpreto la mia parte ben diretta da lui.

In questo modo il bambino potrà esprimere la propria creatività avendo sempre un ruolo attivo nel gioco.

PAULA ARAUJO VIEIRA – MILANO (zona Via Cenisio)  – Tagesmutter Domus® n°201 dell’albo professionale – socia lavoratrice Baby360

La Creatività e il Bambino: Libertà e Piacere

Vieira - esempi di creativià

Il mio lavoro di Tagesmutter mi conferma tutti i giorni che ogni bambino è dotato di creatività.

A casa mia cerco di lasciare, il più possibile, liberi i bambini in modo che possono scoprire e scoprirsi, esplorare e sperimentare.

Credo infatti che la creatività sia molto collegata alla libertà.

Libertà senza troppe imposizioni.

Quando propongo delle attività, che possono essere i travasi, la manipolazione o il Gioco Euristico cerco di dare ai bambini tutto il tempo di cui hanno bisogno.

E, soprattutto, di non anticipare l’uso degli oggetti che hanno a disposizione in modo che siano loro a scoprirlo o ad attribuirgli utilità differenti.

Ed è bello e divertente osservarli, come quando l’imbuto lo mettono in testa come un cappello o il mattarello lo usano in verticale per fare i buchi nell’impasto della pizza.

Oltre alla Libertà credo che i bambini siano creativi soltanto se traggono piacere da quello che fanno.

L’adulto può incoraggiare, proporzionare un ambiente stimolante ma senza giudicare.

Tenendo sempre presente che non è importante il prodotto finale ma permettere di sperimentare!

Articolo creato 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto