Epifania

L’Epifania… tutte le feste porta via!!

Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio il cielo si illumina di magia per l’arrivo dell’Epifania.

Col 6 di gennaio parrebbe concludersi un periodo molto speciale iniziato con la notte delle streghe di Halloween.

In questo periodo il mondo spirituale si rende più percepibile, raggiungendo il suo culmine proprio durante le 13 notti sante (dal 25/12 al 6/01).

Ecco arrivare l’ultima “streghetta” (la Befana) e i Tre Magi.

Re magi_Epifania

Ogni regione ha le sue usanze e leggende sulla Befana che nulla hanno a che vedere col significato religioso dell’Epifania.

Significato religioso:

L’Epifania, letteralmente apparizione, venuta, rappresenta la nascita di Cristo nel corpo di Gesù di Nazareth, coincidente col suo battesimo nel fiume Giordano, e la sua conseguente manifestazione al mondo pagano simboleggiato dall’incontro con i Re Magi Melchiorre, Gasparre, Baldassarre.

Costoro sarebbero i tre saggi astronomi giunti a Betlemme dall’Oriente che portarono in dono oro, incenso e mirra: l’oro è il dono riservato ai Re, l’incenso simboleggia la spiritualità del nuovo nato e dalla mirra si ricava un unguento per curare le ferite.

Significato pagano:

Il personaggio della Befana e la sua festa sono ispirati al culto di Madre Natura e dai riti legati alla fecondità e fertilità della terra.

In particolare in diverse culture e differenti momenti storici i giorni dal 25 dicembre al 6 gennaio erano considerati giorni di festa perché legati alla fine del solstizio di inverno.

Si trattava di un vero e proprio momento sacro poiché la sussistenza della popolazione dipendeva dai frutti della terra.

La fine del buio dell’inverno rappresentava quindi la promessa di nuova luce che avrebbe permesso una rinnovata abbondanza.

La Befana avrebbe nella tradizione rurale italiana incarnato proprio Madre Natura.

La leggenda narra che nella notte del dodicesimo giorno a partire da Natale, Madre Natura ormai stanca per avere speso tutte le sue energie nella precedente stagione prenda le sembianze di una vecchia strega e, ormai secca, si faccia bruciare come un vecchio ramo per potere far nascere dalle proprie ceneri nuovi semi che daranno i frutti nelle stagioni seguenti.

Prima di partire per i cieli la vecchietta passerebbe per le case a lasciare semi, frutta secca, mele, castagne… tutte cose che dovrebbero essere legate alla terra e che, ahimè, ai giorni nostri sono state sostituite da dolci industriali!

Castagne_Epifania

In molte regioni d’Italia si mantiene viva la tradizione eseguendo riti purificatori dove viene dato fuoco ad un fantoccio con sembianze di strega nella piazza centrale del paese (come si faceva con le streghe!).

Da qui nasce la tradizione di regalare il carbone a chi non si è comportato bene.

Si usa anche far rumore percuotendo con forza pentoloni, al fine di scacciare il male e la cattiva sorte dai campi che presto dovrebbero dare i frutti.

I Magi sarebbero invece i saggi, i sapienti, i potenti, i veggenti venuti da Oriente.

Potenti Re che rinunciano alle loro ricchezze per trasformarsi umilmente in viandanti e portare doni ad un Re più potente di loro.

Si narra di come essi, durante il loro viaggio, si fermarono presso la casa di una vecchina che invitarono ad unirsi a loro.

La vecchina inizialmente rifiutò ma poi si pentì.

Quindi decise di seguirli ma ormai erano lontani.

Il cielo era buio non più illuminato dalla stella cometa.

Ma la vecchina non si scoraggiò e da allora visita le case dei bimbi buoni lasciando piccoli doni sperando di trovare lei il bambino di ” luce”, ovvero Gesù bambino.

CONSIGLIO di BABY360

Per raccontare la storia dei tre Magi e della Befana ai nostri bimbi consigliamo: “Il viaggio dei tre re”, di Angela Marchetti e Beatrice Masini ed. San Paolo e i “I pani d’oro della vecchina” di Annamaria Gozzi e Violeta Lopiz ed. Topipittori

Se invece volete dilettarvi a preparare con i vostri bimbi qualche dolce inusuale dedicato a questa festività vi segnaliamo 8 dolci della tradizione italiana e nel mondo con la loro storia.

Se invece volete dedicare delle filastrocche ai vostri bimbi vi coinsigliamo:

FILASTROCCA PER LA BEFANA di Gianni Rodari

Viene viene la Befana
Da una terra assai lontana,
così lontana che non c’è…
la Befana, sai chi è?
La Befana viene viene,
se stai zitto la senti bene:
se stai zitto ti addormenti,
la Befana più non senti.
La Befana, poveretta,
si confonde per la fretta:
invece del treno che avevo ordinato
un po’ di carbone mi ha lasciato

VOGLIO FARE UN REGALO ALLA BEFANA di Gianni Rodari

La Befana, cara vecchietta,
va all’antica, senza fretta.
Non prende mica l’aeroplano
per volare dal monte al piano,
si fida soltanto, la cara vecchina,
della sua scopa di saggina:
é così che poi succede
che la Befana…non si vede!
Ha fatto tardi tra i nuvoloni,
e molti restano senza doni!
Io quasi, nel mio buon cuore
vorrei regalarle un micromotore,
perché arrivi dappertutto
col tempo bello o col tempo brutto.
Un po’ di progresso e di velocità
per dare a tutti la felicità!

ARRIVA LA BEFANA

Fate nanna, piccolini,
nei lettini
bianchi e belli come panna;
fate nanna!
Dal castello delle fate,
ch’ è lassù, lontan lontano
fra le nevi immacolate,
al camino vien, pian piano
la Befana, ricca e buona,
che vi dona
cavallucci, bamboline
e balocchi senza fine.
Glieli porta l’ asinello,
forte e bello,
che le orecchie ha lunghe assai:
se vi sente, o bimbi, guai!
Fate nanna, piccolini,
nei lettini
bianchi e belli come panna;
fate nanna! E’ tornata la befana
a cavallo di una scopa:
vola senza far rumore
nella notte nera nera
Sulle spalle ha tanti sacchi
e li posa sui camini
tira fuori sorridente
i regali per i bambini
Bambole e trenini
giostre e orsacchiotti,
dischi e grembiulini,
dolci e biscottini,
ma più bello ancora
essa sa donare
una grande gioia
che non si può scordare.

 

Articolo creato 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto